Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.

Approvo

I permessi per costruire la piscina

Hai deciso che nel tuo giardino realizzerai una piscina, hai già scelto la forma che vuoi per divertirti, per fare qualche bracciata e per tenerti in forma. Hai scelto il tuo colore preferito per regalare all’acqua quella sfumatura che ti ricorda tanto una spiaggia dei Caraibi, e hai inserito tutti gli accessori adatti per raggiungere il benessere massimo.


Ma questo è solo l'inizio del sogno, adesso dovrai passare alla parte più pratica per poterlo davvero realizzare. Di sicuro avere le idee chiare in testa è estremamente positivo come punto di partenza.

Image
Devi considerare però ancora un’altra cosa decisamente importante prima di poter dare il via ai lavori di costruzione della piscina: i permessi edili. Non sono tanti quelli da ottenere, ma sono indispensabili.

Vediamo quali servono e a chi richiederli:

  • Informa il tuo Comune dell’intenzione di costruire: incarica qualcuno di fiducia per verificare se l’area dove hai pensato di installare la piscina può essere sottoposta a qualche tipo di vincolo particolare (un vincolo paesaggistico ad esempio); in questo caso sarai costretto a rivedere alcuni aspetti della tua piscina, mentre in caso contrario scoprirai di avere completa libertà e potrai sbizzarrirti come più ti piace
  • La DIA: Denuncia di Inizio Attività, va presentata all’ufficio Tecnico del tuo comune nel caso in cui la piscina venga costruita su un terreno già di tua proprietà e non sia maggiore del 20% del volume dell’edificio. Una volta fatto questo passaggio, i tecnici del comune avranno trenta giorni per opporsi, dopo i quali potrai tranquillamente procedere con i lavori di installazione della piscina.
  • L'autorizzazione paesaggistica: solo nel caso in cui la piscina dovrà essere inserita in un contesto vincolato. Per questo tipo di permesso i tempi saranno leggermente più lunghi ma la pratica burocratica sarà comunque facilmente gestibile da un tuo tecnico di fiducia.

ATTENZIONE:
Dal 2019 è obbligatorio presentare anche il permesso di costruire; la piscina implica la creazione di una nuova volumetria che verrà gestita esattamente come una nuova costruzione.

Evita
di perdere del tempo richiedendo sopralluoghi o preventivi che potrebbero risultare inutili se non hai ancora seguito i passaggi indicati in precedenza.

Stavi pensando ad una piscina? La prima cosa da fare immediatamente è informarti sulle caratteristiche della tua zona e procedere a richiedere tutti permessi necessari.

Dopo aver fatto questo sarà tutto più facile, e scegliendo le nostre tecnologie, estremamente veloce.
Image
Se non hai un tecnico di fiducia al quale rivolgerti, o se vuoi qualche altra indicazione preliminare più dettagliata, siamo sempre disponibili!
Clicca qui e compila il modulo che troverai per ottenere una consulenza completamente gratuita.

© 2020 Isobit s.r.l. - Uffici e Deposito: Via Macchia San Luca, 68/E - 85100 Potenza, Basilicata - Tel. 0971-479808/470530 (uffici) | P. IVA 00966290769 - Privacy e note legali